martedì 19 giugno 2018

Alice Basso " La Scrittrice del Mistero " - Recensione Libro


ALICE BASSO

LA SCRITTRICE DEL MISTERO






Dati Generali Libro :


Genere : Narrativa moderna e contemporanea
Listino : € 17,90
Ebook : € 9,99
Editore : Garzanti
Data uscita : 26/04/2018
Pagine : 320












Descrizione : 


Per Vani fare la ghostwriter è il lavoro ideale: può scrivere chiusa in casa in compagnia dei libri, ma soprattutto può sfruttare al meglio il suo dono di capire al volo le persone e di ricreare perfettamente il loro stile di scrittura. Un'empatia innata che il suo datore di lavoro sa come sfruttare al meglio. Lui sa che Vani è la migliore, l'unica in grado di mettersi nei panni di uno dei più famosi autori di thriller. Anche la polizia si è accorta delle sue doti intuitive e il commissario le ha chiesto di collaborare. E non un commissario qualsiasi, bensì Berganza, la copia vivente dei protagonisti di Raymond Chandler: impermeabile beige e sigaretta sempre in bocca. Sono mesi ormai che i due fanno indagini a braccetto. Ma tra un interrogatorio e l'altro qualcosa di più profondo li unisce. E ora non ci sono più scuse, non ci sono più ostacoli. O così parrebbe. Perché la vita di una ghostwriter non ha nulla a che fare con un romanzo rosa, l'happy ending va conquistato. Perché il nuovo caso su cui Vani si trova a lavorare è più personale di altri: qualcuno minaccia di morte Riccardo, il suo ex. Andare oltre il suo astio per aiutarlo è difficile e proteggere la sua nuova relazione lo è ancora di più. Vani sta per scoprire che la mente umana può tessere trame più ordite del più bravo degli scrittori.







MIA RECENSIONE : 




Ormai dovreste sapere che ho una vera passione per Vani Sarca ed il suo umorismo nero.

La nostra Ghost Writer preferita finalmente si è dichiarata al commissario Berganza, e diciamolo insieme fanno la loro figura, non sono certo la classica coppietta, certo quando riescono a stare insieme perché ne succedono davvero di tutti i colori... e sappiamo che Vani di colori ne ama solo uno.

Prima di tutto Enrico, il suo editore, le commissiona un thriller da scrivere per Henry Dark, famoso scrittore americano, peccato che di americano ha solo il nome, e Vani preferirebbe vestirsi come la fata turchina piuttosto che scrivere un romanzo per questo autore, ma si sa il lavoro è lavoro e Vani è bravissima nel suo.

Nel mentre poi c'è Morgana, la sua copia 15enne, che è alle prese con nuove canzoni e con il suo amore di sempre, Ema, il chitarrista della band di cui fa parte, e Vani da brava "non mamma" viene messa in mezzo ai problemi adolescenziali della ragazza.

Ci si mette poi anche Lara, la sorella della nostra amica, che dopo tanti tira e molla lascia il marito e si trasferisce in pianta stabile a casa di Vani, proprio a casa sua, il suo santuario, dove sta bene da sola e in frigo ci sono solo patatine al formaggio e birra.

Visto che sembra non ci sia abbastanza gente a disturbare la coppia appena nata Vani - Berganza, arriva anche un nuovo caso dove almeno possono lavorare insieme, e questa volta Vani si trova molto coinvolta perché è il suo ex, Riccardo, ad essere coinvolto in prima persona, ricevendo minacce di morte.


In tutto questo Vani deve superare anche il suo problema più grande, perché hey, cos'è quel sentimento strano che sembra un crampo allo stomaco ma forse non lo è? Sarà mica felicità? Un sentimento nuovo per Vani che non è abituata a gestire, ma se c'è una cosa che sa fare bene è affrontare le difficoltà.

Un romanzo delizioso dove viene alla luce un lato nuovo della protagonista, non solo umorismo nero ma anche un sottile e ben celato sentimento di affetto verso le persone a lei care.

Tutto il romanzo è descritto in modo perfetto, dove si intrecciano le indagini della coppia con il lavoro della scrittrice, per arrivare ad unire le due cose con colpi di scena ben pensati.

Un giallo con una storia, che apprezzo davvero tanto, e dove i personaggi, le ambientazioni ed i fatti spazio temporali sono ben descritti e di facile lettura.
Tutta la narrazione è ben strutturata e per il lettore sarà facile immedesimarsi nella situazione, per passare alcune ore alla ricerca di un colpevole, tra impermeabili e tanto sarcasmo.

Il finale fa pensare ad un continuo, ed io non vedo davvero l'ora.

Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura, ed io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.