martedì 27 febbraio 2018

Cinzia Giorgio " La Collezionista di Libri Proibiti " - Recensione Libro


CINZIA GIORGIO

LA COLLEZIONISTA 
DI LIBRI PROIBITI






Dati Generali Libro :



Genere : Narrativa moderna e contemporanea
Listino : € 9,90
Ebook : € 2,99
Editore : Newton Compton
Data uscita : 06/10/2016
Pagine : 288














Descrizione : 


Per la vita di Olimpia sarà un incontro decisivo: Anselmo infatti intuisce subito l'intelligenza e la sensibilità della ragazza e le fa dono di un'edizione del Decameron del XVI secolo, censurata dall'Inquisizione. Olimpia, giovane e appassionata lettrice, da quel momento inizierà a collezionare libri antichi messi al bando dalla Chiesa e grazie agli insegnamenti di Anselmo e di suo nipote Davide diventerà ben presto capace di distinguere un'edizione originale da un falso. Con il passare del tempo l'amore di Olimpia per le parole nascoste in quelle pagine proibite continuerà a crescere, così come l'amore per il giovane Davide. Ma le scelte di Olimpia la porteranno lontano da Venezia. Parigi, estate 1999. Olimpia si è trasferita e ha aperto una casa d'aste, specializzata in libri antichi e manoscritti, divenuta ormai una delle più quotate ed eleganti della città. Un giorno, la donna riceve da Davide un pacchetto con delle lettere antiche, un tempo censurate e destinate alla distruzione, perché ritenute oscene e offensive, e un libro antico introvabile e dal valore inestimabile, messo al bando diversi secoli fa. Olimpia conosce bene il valore di quegli oggetti, e comincia così a indagare sulla loro provenienza. Come fa un modesto antiquario veneziano a esserne in possesso? E che legame c'è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?







MIA RECENSIONE : 



Delizioso!

Siamo a Venezia, Olimpia è una ragazza benestante ma che si vuole guadagnare da sola quello che ha.
Ama i libri al punto di farne i suoi migliori amici, perdendosi tra le loro pagine.

Un giorno per ripararsi dalla pioggia entra per caso nella libreria antiquaria del signor Anselmo e tra i due l'intesa è subito perfetta.

Olimpia è sempre più interessata ai libri proibiti, quelli messi nell'Indice dalla chiesa, cioè i libri che a partire dal 1550 erano ritenuti proibiti perchè trattavano temi inaccettabili.

Il signor Anselmo ha da sempre una passione sfrenata per le poesie di Veronica Franco, una prostituta del '500 le cui pubblicazioni erano state ovviamente messe al bando.

Olimpia inizia ad imparare il mestiere nella bottega anche se i genitori non sono molto d'accordo, ma grazie all'intervento di una cara amica della ragazza, Peggie, una nobildonna che frequenta i salotti della madre, Olimpia inizia a lavorare nella bottega.

Assieme a lei c'è anche un altro apprendista, Davide, il nipote del signor Anselmo, e tra i due c'è subito un rapporto particolare, dove Olimpia è da subito attratta da Davide ma lui sembra interessato a tutte le ragazze tranne che lei, probabilmente anche per via della differenza d'età.

Le cose vanno avanti a questo modo per un po', fino a quando tra Olimpia e Davide scoppia la passione, ma si fidanzano solo per poco tempo perchè dal passato torna una ex di Davide e li dividerà.

Olimpia soffre troppo per questa situazione e decide di andare a studiare i libri antichi a Parigi.

Passano gli anni, ed il signor Anselmo lascia in eredità ad Olimpia alcune scritture inedite di Veronica Franco.

Da questo momento Olimpia non può fare a meno di cercare di scoprire da dove provengono questi scritti e come il suo mentore ne era entrato in possesso, ma sembra che nessuno abbia risposta a questo quesito.

Olimpia intanto si fa strada nel mondo dei libri antichi a Parigi e con lei ci sono due fidati amici, Louis ed Isabelle che lavorano per lei, oltre ad essere i suoi amici più cari.
Olimpia e Davide non si sono mai dimenticati, e dopo tanti anni si rincontrano, ma anche questa volta sembra che il destino abbia in serbo qualcosa di diverso per loro.

Non voglio svelarvi nient'altro, anche se già dalle prime pagine della prefazione si intuisce quello che potrebbe succedere.

Detto questo, ho amato questo libro, che si non ha il lieto fine che tutti si aspettano e non c'è il " e vissero per sempre felici e contenti" ma che non ha lasciato affatto con l'amaro in bocca, perchè con il senno di poi la storia è stata sviluppata nel migliore dei modi .

Tutta la narrazione è dettagliata e ben strutturata, dove i personaggi e le ambientazioni sono descritte in modo dettagliato e particolareggiato.

Consiglio assolutamente la lettura di questo libro, sono sicura che non ne rimarrete delusi.


Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura e vi do appuntamento alla prossima recensione librosa :)