martedì 8 agosto 2017

Ivan Furlanetto " Delitto alle Dune " - Recensione Libro

IVAN FURLANETTO

DELITTO ALLE DUNE



 
 
 

Dati Generali Libro :
<a target="_blank" href="https://www.amazon.it/gp/product/8897195245/ref=as_li_tl?ie=UTF8&camp=3414&creative=21718&creativeASIN=8897195245&linkCode=as2&tag=matutteame-21&linkId=787b7d4986f678ef7e1d457b7d12cebd">Delitto alle dune</a><img src="//ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=matutteame-21&l=am2&o=29&a=8897195245" width="1" height="1" border="0" alt="" style="border:none !important; margin:0px !important;" />

Genere : Thriller e gialli
Editore : Maglio Editore
Listino : € 14
Data uscita : 01/01/2013
Pagine : 184
EAN : 9788897195245


 
 
 


 
 
 
 
 
 
 
Descrizione :
 
Al Lido degli Scacchi, sul litorale ferrarese, l'estate è appena iniziata. Spiagge ancora semideserte, pochi turisti tedeschi in giro e i proprietari delle seconde case che si ritrovano puntuali dopo un anno trascorso in città. Si attendono giornate placide al Lido, come l'andirivieni delle onde dell'Adriatico. Mare, sole e pettegolezzi da ombrellone: soltanto l'afa e le liti condominiali potrebbero guastare questo idillio. Finché una mattina gli abitanti del residence Alle Dune sono svegliati da un urlo agghiacciante. Il corpo di Beatrice Orsi, ricca e bellissima vedova cinquantenne, viene trovato senza vita nel suo appartamento, tumefatto da punture d'ape. Quella che subito sembra essere una disgrazia, assume nel corso delle ore i contorni di un omicidio. Le indagini vengono affidate al burbero e solitario maresciallo dei carabinieri Antonio Zumpano, calabrese di nascita (e di cuore), che con l'aiuto di Alfredo Franceschi, suo amico di vecchia data e vicino di casa della vittima, scoprirà che non erano pochi quelli che avrebbero potuto uccidere la donna.
 
 
 
 
 
 
 
MIA RECENSIONE :
 
 
 
Coinvolgente.
 
Non conoscevo né l'autore né questa casa editrice, ma per fortuna che ho colmato le mie lacune perché mi sarei persa un libro davvero carino.
 
Perfetto per il periodo estivo, magari da leggere in spiaggia e se siete ai Lidi Ferraresi ancora meglio.
Proprio ai Lidi è ambientata questa storia, al Lido degli Scacchi, dove il protagonista, Alfredo, ha una casa al mare al residence Le Dune.
 
Lui lavora a Bologna e nel periodo estivo fa la spola, mentre la moglie Monica, il figlio Marco ed il cane Jerry sono già al mare.

Proprio dalla moglie arriva la chiamata, hanno ucciso Beatrice, la loro vicina di casa.
 
Alfredo si precipita, non solo per la notizia ma anche perché la famiglia è da sola dove c'è stato un delitto, e di certo non è al sicuro.
 
A capo delle indagini c'è il maresciallo Antonio Zumpano, che destino vuole essere un vecchio amico della coppia, avevano perso i contatti ma grazie a questo caso gli amici si ritrovano.
 
Il maresciallo capisce subito che il caso è intricato, la vittima è stata trovata in una situazione particolare ed anche la causa della morte non è chiara, per di più il movente, visto che Beatrice era si una donna ricca ma anche all'apparenza benvoluta da tutti.
 
Alfredo decide di aiutare l'amico maresciallo a fare luce sui possibili moventi, per lui è l'occasione di "giocare" al detective in via ufficiosa, ed il maresciallo ha bisogno di qualcuno che sia gli occhi e le orecchie del residence, perché si sa, le persone non sono mai quelle che sembrano.
 
Scavando nel passato di Beatrice verranno messe alla luce alcune parti del suo carattere che si ignoravano, e soprattutto le persone a lei vicine saranno quelle che maggiormente verranno scoperte, come l'amica Alberta, amica da una vita ma forse non tale, i figli di Beatrice, che sembra non abbiano più contatti con la madre, l'attuale fidanzato Martino Marchetti (scusate se scrivo nome e cognome ma sembra una scioglilingua) che forse non è il fidanzato che si pensa, e poi gli amori passati della Beatrice, tanti, senza dimenticare la sua allergia alle Api.
 
Si pensa di conoscere una persona perché si trascorre del tempo in sua compagnia, ma non sempre quella persona vuole mostrare chi realmente è, e questo è il caso di Beatrice.
 
Verranno presi in esame vari indiziati e vari moventi, ma tutti non portano a niente, sembra che tutti per un motivo o per l'altro abbia avuto dei rancori nei confronti della vittima, ma da qui ad avere un movente per ucciderla ne passa.
 
In aiuto alle indagini viene una vecchia foto in bianco e nero... vecchia ma mai dimenticata, che forse porta alla luce il passato di Beatrice, e chi potrebbe davvero avere voluto la sua morte.
 
Ovviamente resto sul vago perché il colpevole lo dovete scoprire voi leggendo il libro, ma vi assicuro che il colpo di scena c'è, ed è anche ben strutturato.
 
Ho apprezzato davvero tanto questo libro, scritto in modo chiaro e di facile lettura, ma per nulla banale. I personaggi e le ambientazioni sono ben descritte e molto fedeli alla realtà, tanto che immedesimarsi nel racconto è davvero facile.

E infine chiediamocelo... conosciamo davvero i nostri vicini?
 
Consiglio a tutti voi la lettura di questo libro, leggero ma coinvolgente che vi farà sicuramente passare il tempo della lettura volendo scoprire di più, chi sono i personaggi e come andrà a finire il racconto.
 
Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura, ed io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.