martedì 18 luglio 2017

Elisabetta Lugli " La Libreria degli Amori Impossibili " - Recensione Libro

ELISABETTA LUGLI


LA LIBRERIA DEGLI
AMORI IMPOSSIBILI





Dati Generali Libro :
<a target="_blank" href="https://www.amazon.it/gp/product/B06Y1L6WSK/ref=as_li_tl?ie=UTF8&camp=3414&creative=21718&creativeASIN=B06Y1L6WSK&linkCode=as2&tag=matutteame-21&linkId=9203e4d6ce233c3c4d8765bd14b5343d">La libreria degli amori impossibili</a><img src="//ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=matutteame-21&l=am2&o=29&a=B06Y1L6WSK" width="1" height="1" border="0" alt="" style="border:none !important; margin:0px !important;" />
 

Genere : Narrativa Rosa
Listino : € 9,90
Ebook : € 4,99
Editore : Newton Compton
Data uscita : 18/05/2017
Pagine : 248
EAN : 9788822704078






 




 
 
 
 
 
 
 
 
Descrizione :
 
Anna vive a Torino e lavora alla Stella Polare, una libreria che offre ai suoi lettori una scelta di libri ricercati e raffinati. Quel posto le piace, nonostante stranezze di Adele, la ricca proprietaria dal carattere brusco, a volte ostile. La vita di Anna si divide tra una stramba famiglia, amiche particolarissime che però portano buonumore nelle sue giornate e la storia con Edoardo, che non è mai davvero decollata. La sua routine s'interrompe quando, una mattina, legge sul giornale locale che Claudia, la sua migliore amica ai tempi dell'università, ha avuto un incidente. Combattuta sul da farsi, decide alla fine di andare a trovarla in ospedale, non sospettando che quella visita cambierà la sua vita... Luca, il ragazzo con cui stava anni prima e che è rimasto nel suo cuore, non l'ha mai tradita. E Claudia che glielo ha fatto credere. Le sue decisioni sono state quindi un errore? Come sarebbero andate le cose con Luca, se non lo avesse lasciato? Anna torna in libreria letteralmente sconvolta. Ma non sa che il destino sta per giocarle un altro scherzo. Luca, proprio quel giorno, entra alla Stella Polare...
 
 
 
 
 
 
 
MIA RECENSIONE :
 
 
 
Ma....
 
 
Chi mi segue da un po' di tempo sa che non posso resistere se nel titolo di un libro compare la parola "libreria" oppure "libro".
 
Questo racconto, nonostante abbia tutti i presupposti, non mi ha preso più di tanto, eppure la trama è carina e piacevole.
 
Siamo a Torino, dove la nostra protagonista, Anna, lavora alla libreria Stella Polare.
 
La vita di Anna sembra tranquilla, come tutte le altre, lavoro, casa e fidanzato, ma un giorno legge sul giornale che la sua amica dei tempi della scuola ha avuto un incidente e decide di andarla a trovare, nonostante non la veda da anni.
 
La visita all'ospedale mette in moto una serie di eventi, perché scoprirà che il suo primo e grande amore Luca non l'aveva tradita come invece l'amica le aveva fatto credere, e giusto poco dopo nella vita di Anna si riaffaccia Luca.
 
I due hanno avuto le loro vite separati, ma sembra che l'alchimia tra di loro non si sia mai assopita, e Anna si ritrova a capire che il suo fidanzato attuale, Edo, non è affatto l'uomo della sua vita.
 
Lei vuole Luca, ma sono passati tanti anni e nonostante i due stiano bene assieme Anna sa che deve lasciare andare il passato.
 
Nel mentre la proprietaria della libreria scompare in circostanze misteriose, lasciando in eredità la libreria ad Anna, e lei che ha sempre amato quel posto si butta completamente nel lavoro, coinvolgendo anche la sua amica Giulia.
 
Anna non ha tempo nemmeno per respirare con tutti i progetti che vuole realizzare per rilanciare la libreria, ma Luca è sempre nei suoi pensieri.
 
Sullo sfondo c'è il gruppo delle amiche di Anna, le Cougar, che ho trovato adorabili per come sono descritte, ed anche la madre della nostra amica ha un suo perché. Nanà infatti è una donna particolare e molto "fuori dagli schemi" che ho adorato per il suo modo di fare ma anche per la sua acuta intelligenza.
 
Tutto il racconto è scritto bene e seguire le vicende è facile e piacevole, ma non mi è scattata quella scintilla che me lo ha fatto apprezzare appieno perché non mi sono trovata coinvolta. E' come se avessi letto della vita di qualcuno senza trarne emozioni, forse perché tutta quanta la narrazione è si in chiave moderna ed attuale, ma talmente sopra le righe che è davvero impossibile che tutto questo possa capitare ad una sola persona. Insomma non mi ha coinvolto.
 
Però, e c'è un però, l'emozione più grande me l'ha data il paragrafo finale ... ed ovviamente non ve lo svelo, ma sono sicura che non lascerà nessuno di voi indifferente.
 
Il destino l'ha fatta da padrone per tutto il libro, ma sembra un destino molto calcato, troppo fuori dalla realtà.
 
Detto questo consiglio di leggerlo senza troppe pretese, magari in momento di relax all'ombra oppure in spiaggia visto il periodo estivo, e chissà che la storia non vi riservi piacevoli scoperte.
 
Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura, e vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.