martedì 10 novembre 2015

Cristina Caboni " Il Sentiero dei Profumi " - Recensione Libro

CRISTINA CABONI

IL SENTIERO DEI PROFUMI


Dati Generali Libro :



Genere : Letteratura italiana
Listino : € 14,90
Editore : Garzanti
Data uscita : 08/05/2014
Pagine : 300


 
 
 
Trama:
 
Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell'amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l'iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n'è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni. Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi in una delle maggiori botteghe della città, dove le fragranze si preparano ancora secondo l'antica arte dei profumieri. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità. Ma non è ancora riuscita a creare l'essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C'è un'unica persona che ha la chiave per entrare nelle pieghe della sua anima e guarire le sue ferite: Cail.
 
 
 
 
 
 
Mia Recensione :
 
Dopo avere letto il secondo libro di questa autrice, La custode del miele e delle api, di cui sono rimasta positivamente meravigliata e consiglio a tutti la lettura, sono ovviamente andata a cercare anche il libro d'esordio.
Ammetto che la storia è carina, ma non mi ha trasmesso le stesse emozioni che il secondo libro era riuscito a darmi.
La trama parla di Elena, una profumiera nata, una di quelle persone che non vivono secondo i colori ma i profumi, e non potrebbe essere altrimenti visto che Elena è una Rossini, e discende da una stirpe di profumiere.  
La sua famiglia si tramanda da generazioni lo scopo di trovare la formula nascosta del "profumo perfetto", realizzato da una sua antenata e nascosto a tutti, con l'unico indizio di un diario, che ogni Rossini ha letto e studiato, ma non è mai arrivata alla conclusione.  
Ma andiamo con ordine, la narrazione inizia nel più classico dei modi, Elena scopre di essere stata tradita dal suo attuale fidanzato, e per riordinare le idee parte per la Francia, dove la sua amica di sempre le offre una casa e un lavoro.  
Non sarà un periodo facile per la nostra Elena, perché il posto di lavoro è pieno di serpi che mirano alla sua abilità ma non vogliono riconoscergliene i meriti, ma Elena non si perde d'animo, il suo è un carattere forte, e poi ha bisogno di lavorare.
Nella casa dove andrà ad abitare incontra subito uno strano personaggio, Cail, di poche parole ed attento solo alle sue rose, ma dal cuore grande, e ad Elena questo non passerà inosservato.
I due diventeranno inseparabili, una con l'amore per i profumi e l'altro dei fiori.  
Anche la ricerca del profumo perfetto prosegue come da tradizione, e forse questa volta, con l'aiuto di Cail, si vedranno dei passi avanti,  ma non vi svelo troppo.  
Quello che è certo è che Elena è nata per essere una profumiera, e se per anni ha rinnegato le essenze, ora la creazione di profumi personalizzati fa parte del suo modo di vivere, della sua stessa essenza.
Anche il personaggio di Monique non è da sottovalutare.
 
Certamente è un personaggio secondario, ma il suo amore ossessivo per il suo ex datore di lavoro è un tema molto attuale, non tanto per la loro posizione sociale, ma come esempio di amore insano, dove lei vive per lui, e lui invece ama a suo modo, ma non potrebbe mai rinunciare alla sua vita agiata per lei.
La storia è carina e si legge facilmente, tutta la narrazione segue un percorso temporale logico e diretto in cui è facile immedesimarsi.  
La particolarità che più ho amato è l'inizio di ogni capitolo con una breve descrizione delle principali profumazioni.
Questa descrizione troverà poi ampio spazio nei capitoli finali, per la gioia di tutti gli amanti dei profumi e delle essenze.
Per concludere consiglio la lettura di questo libro, non solo per la trama, ma soprattutto per le caratteristiche dei vari personaggi che si andranno ad incontrare durante il racconto, perché tutti, a modo loro, hanno un carattere in cui sarà facile trovare il proprio alter ego, e i loro comportamenti faranno inevitabilmente riflettere.  
Non mi resta che augurare a tutti voi una Buona Lettura, e come sempre vi do appuntamento alla prossima recensione librosa :)