martedì 13 ottobre 2015

Clio Zammatteo " Beauty Care " - Recensione Libro

CLIO ZAMMATTEO

CLIO BEAUTY CARE
LA CURA DELLA PELLE E
I COSMETICI FAI DA TE




Dati Generali Libro :

Genere : Fai da te
Listino : € 17,50
Editore : Rizzoli
Data uscita : 20/10/2010
Pagine : 144




Descrizione :
Chi non ha mai sognato di ritagliarsi una pausa nello stress quotidiano facendosi una maschera rigenerante a base di argilla o uno scrub con zucchero e miele? In questo nuovo libro Clio ci propone un vero e proprio ricettario con ingredienti, dosaggi, preparazioni e modo di conservazione per realizzare in tutta sicurezza prodotti adatti ai diversi tipi di pelle. In più, insegna non solo alle migliaia e migliaia di fans che la seguono quotidianamente sul web ma a tutte le donne, di ogni età, come farsi belle quando si hanno soltanto pochi trucchi a disposizione, ad esempio usando il rossetto al posto del blush. Un volume originale firmato dalla regina del web.
MIA RECENSIONE :
Chi mi conosce sa che mi sto appassionando alla realizzazione di cosmetici con prodotti naturali, e quindi sono alla continua ricerca di nuove fonti di ispirazione. 
Mi è stato consigliato questo libro perché offre vaste sezioni dedicate alla cura della pelle del viso, e spiega la realizzazione dei cosmetici fai da te. 
Premetto che non ho mai apprezzato questa persona, ma ho anche pensato che il makeup è una cosa, e magari questa volta si poteva salvare.

Ovviamente ho pensato male.
Il libro non è scritto male e le informazioni di base sono corrette, ma il tono che usa nella scrittura è quello che solitamente si adatta a dei bambini, o a delle ragazzine in questo caso.
Certamente non è affatto male che le ragazzine, avvicinate al makeup fin da piccole, imparino anche a prendersi cura della propria pelle, anzi penso che sia davvero importante.
Queste ricette basilari possono essere facilmente realizzate per un pomeriggio in compagnia delle amiche o per divertirsi, un modo alternativo per prendersi cura di se, con un occhio anche al portafogli dei genitori, visto che la maggior parte degli ingredienti è di uso comune e lo si può trovare facilmente in cucina.
Altra sezione è dedicata all'uso alternativo dei vari cosmetici, anche questo abbastanza utile alle piccole, per non avere tantissimi prodotti che poi non si usano, ma solo alcuni basilari che si possono usare per molteplici scopi.
Ultima sezione è quella dei vari makeup, immancabili visto chi ha realizzato il libro.
Su questa sezione stendo un velo pietoso, perché qui entra in gioco la mia professionalità e come sempre vedo che tutti i trucchi realizzati sono identici, anche quelli per carnagioni chiare e scure, zero fantasia e zero professionalità.
Per concludere, le informazioni scritte sono corrette ma davvero elementari, errore mio che ho scelto il libro, sapendo fin da subito che il target di chi segue ed ama questo personaggio del web ha un'età media di 10-12 anni.
Nonostante questo, mi sento di consigliarlo a chi ha una figlia di quell'età e già inizia a giocare con i trucchi, perché oltre al makeup se impara a prendersi cura della pelle del viso ed utilizzare quotidianamente i prodotti giusti, troverà beneficio.
Alcune ricette poi possono essere usate da tutte, magari per una giornata madre e figlia che favorisce non solo il divertimento ma anche la creatività dei lavori manuali e delle realizzazioni personalizzate.
Probabilmente vado contro la mia professione, ma io mi rifiuto sempre di truccare ragazzine giovani, che hanno una pelle bellissima, fresca e luminosa grazie alla tenera età, a meno che non si tratti di un evento importante, e sempre con molta leggerezza.
Sono consapevole che con lo sviluppo sul web di tutte queste persone che parlano di trucco, al giorno d'oggi tutte le piccole sanno cos'è un mascara ancora prima di conoscere quante regioni ci sono in Italia.
Anche se no condivido questo comportamento, lo accetto, e allora magari questo libro potrebbe essere interessante per tutte le piccole appassionate di beauty.
Concludo molto velocemente dicendo che il libro scritto in modo chiaro e facilmente comprensibile, ma se avete superato i 15 anni potete tranquillamente fare a meno di leggerlo.