martedì 29 settembre 2015

Melinda Miller " Barcellona Mi Amor " - Recensione Libro

MELINDA MILLER

BARCELLONA MI AMOR

Dati Generali Libro :

Genere : Letteratura rosa
Listino : € 13,00
Editore : Tre60
Data uscita : 10/09/2015
Pagine : 256




Trama:
In catalogna, il 23 aprile è il giorno di sant Jordi, la festa degli innamorati e dei libri. Chi si ama si scambia un regalo: le donne ricevono una rosa rossa, gli uomini un libro. Proprietaria della libreria Besame mucho, Paloma dà il meglio di sé proprio in quel giorno: non importa che la libreria versi in cattive acque; la giovane donna ha il dono di consigliare sempre il libro perfetto, soprattutto se si tratta di un libro che deve "funzionare" come dichiarazione d'amore. Però lei l'anima gemella non l'ha ancora trovata... Enrique è uno dei critici gastronomici più temuti di Barcellona. Nessuno però immagina che sia lui a nascondersi dietro lo pseudonimo di Milena Fuentes e dietro le sue stroncature dei ristoranti più alla moda della città. Ma anche per il cattivissimo Enrique è il 23 aprile; così, alla ricerca di un regalo per la sua compagna, lui entra nella libreria di Paloma... Saranno il destino, un misterioso bloc-notes e una rosa a stuzzicare la sua curiosità e a farlo innamorare, stavolta per davvero...
Mia Recensione :
Sono stata attratta da questo libro dopo avere letto il volume d'esordio di questa coppia di autori che si firmano sotto lo pseudonimo di Melinda Miller, London in love.
Ammetto che questo secondo volume non è stato a mio parere all'altezza del primo.

La storia è ambientata a Barcellona, ed ha come protagonista Paloma, una giovane libraria che ha ereditato la libreria oramai in declino dalla nonna, e fa di tutto per tenerla a galla.
Non è una semplice libreria, ma la libreria dell'amore, peccato che Paloma di amore sa ben poco.
Ad aiutarla c'è il suo gaissimo amico Antonio, che colora un po' la scena.
Dopo una giornata al mercato davanti alla libreria trovano uno strano taccuino dove sono indicate le dieci tappe per trovare l'amore a Barcellona, e Paloma, spinta da Antonio, decide di abbandonarsi alla ricerca dell'amore e di percorrere le tappe del viaggio.
Dall'altra parte della storia abbiamo Enrique, giornalista appassionato di cucina che crede poco all'amore e si tiene stretta la sua fidanzata di sempre, ma il futuro ha in serbo qualcosa di speciale per lui, sopratutto dopo essere entrato nella libreria di Paloma.
Tutta la storia è descritta a capitoli, dove si susseguono ordinatamente uno descritto dal punto di vista di Paloma e uno dal punto di vista di Enrique.
Trovo che questo stile narrativo sia molto carino, ma tutto si ferma qui.
Ammetto che ho trovato la prima metà del libro quasi noioso e poco coinvolgente.
Fortunatamente nella seconda parte fa il suo ingresso Palmer, altro personaggio molto colorato che avevamo conosciuto nel primo libro degli autori, London in Love, e grazie al suo contributo le vicende si animano un poco.
Carina la parte finale, soprattutto i due colpi di scena, uno dei quali completamente inaspettato.
Per concludere, la narrazione è fluida e la trama leggera e carina, se volete date una possibilità a questo libro, ma senza molte aspettative se non quelle di passare una qualche ora di lettura divertente.
Sembra che gli autori stiano lavorando ad un seguito dei romanzi nelle città dell'amore, vedremo cosa riusciranno a creare.
Per ora auguro a tutti una Buona Lettura, e noi ci rileggiamo alla prossima recensione.