martedì 26 maggio 2015

Christoph Marzi " Tutto Cominciò con Tiffany " - Recensione Libro

CHRISTOPH MARZI
TUTTO COMINCIO' CON TIFFANY


Dati Generali Libro :

Genere : Letteratura rosa
Listino : € 9,90
Editore :Tre60
Data uscita : 02/04/2015
Pagine : 320
EAN : 9788867022335
Trama:
Alex ha solo sfiorato la vita di Faye, giovane libraia di Brooklyn. È entrato nel suo negozio, ha comprato una vecchia edizione di "Colazione da Tiffany" e se n'è andato... dimenticando sul bancone un quaderno pieno di disegni a matita. Ma non è soltanto quel singolare quaderno a turbare Faye: lei è convinta di aver già visto quell'uomo, eppure non riesce a ricordare nulla. E poi c'è la frase che Alex ha detto prendendo in mano il romanzo di Truman Capote: "Certe storie sono come melodie". Perché lei non riesce a togliersela di testa? Grazie al quaderno, Faye riesce a ritrovare Alex. A conoscerlo. Scoprendo così che il loro cuore potrebbe battere all'unisono. Un amore nato per caso? E perché no? In fondo, non è proprio quello che succede ad Audrey Hepburn nel film? Poi, un giorno, Faye vede Alex per strada, abbracciato a una ragazza. E il suo cuore va in mille pezzi. Lui le aveva fatto credere che il loro incontro era qualcosa di unico. Che la loro storia era proprio una melodia. E invece... Ma allora perché Alex afferma con testarda determinazione che lui non era neppure a New York, quel giorno? Chi ha ragione? C'è un futuro per Alex e Faye? Ma, soprattutto, c'è forse stato un passato?
Mia Recensione :
Faye é la protagonista di questo libro carinissimo, una ragazza come tante, che vorrebbe fare la cantante, Holly Go! é il suo nome d'arte, e di giorno per mantenersi lavora in una libreria.

Non é proprio una libreria normale perché gestita da Mica, uno sholin con la passione dello yoga e che crede che tutto quello che accade sia karma, ma in fondo va bene così.
Un giorno un cliente dimentica in libreria un quaderno con dei disegni, e Faye cerca di rintracciarlo.
Da li si conoscono virtualmente e inizia uno stretto scambio di mail, che fanno battere forte il cuore alla nostra protagonista.
Lei sa bene che non deve credere alla sua immaginazione e non deve farsi storie su una persona che non ha nemmeno mai conosciuto, ma le mail che si scambiano dicono tanto di lui, questo individuo misterioso, Alex, che fa sembrare a Faye di conoscerlo da sempre.
Eppure succede qualcosa di inaspettato, perché quando casualmente si incontrano, lui la tratta con sufficienza, eppure lei non ha fatto niente di male.
Da li Faye vuole capire cosa é successo e si danno appuntamento, ma non solo lui non si presenta, ma quando la incontra la tratta malamente.
Faye davvero non capisce cosa sia successo, e le motivazioni che Alex le fornisce sembrano davvero fantasiose, del tutto assurde.
Eppure dovrebbe essere il contrario, visto che quando si incontrano lui aveva appena scritto di essere in un'altra città, quando é chiaro che ha mentito.
La nostra Faye vive in un mondo di musica, di colori e di pois, ma Alex non se lo può proprio togliere dalla testa.
Si convince che deve lasciarlo perdere e andare avanti, ma ogni pensiero, ogni momento, torna sempre a lui.
Perché Alex la tratta in questo modo, e perché trovare scuse così strampalate degne di un fantasy?
Ma soprattutto, perché le ha mentito?
Per il suo datore di lavoro Mica é tutto creato dal Karma, ma qualcosa non la convince.
Sembra una storia semplice, ma i passaggi dalla vita quotidiana di Faye a quella musicale di Holly Go! rendono la lettura piacevole e fluida.
I personaggi, i dettagli e le ambientazioni sono ben descritte e tutta la narrazione scorre bene.
Non si immagina il finale fino alla fine, e i colpi di scena non mancheranno, senza mai cadere nello scontato.
Ammetto che il personaggio di Faye mi é piaciuto davvero molto, con i piedi per terra ma con una vita particolare e variopinta, la adoro.
Tutta la storia in generale é molto carina e non posso che consigliarvi questo libro, davvero ben scritto per essere un romanzo.
Ci sono passaggi toccanti ed altri davvero esilaranti, come solo la vita quotidiana può essere.
Non mi resta che augurarvi Buona Lettura!