martedì 24 giugno 2014

Lauren Weisberger " La vendetta veste Prada " - Recensione Libro

LAUREN WEISBERGER
LA VENDETTA VESTE PRADA. IL RITORNO DEL DIAVOLO
Dati Generali Libro :
Genere : Letteratura rosa
Listino : € 19,50
Editore : Piemme
Data uscita : 12/11/2013
Pagine : 476
EAN : 9788856613544
Trama:
Sono passati otto anni da quando Andrea Sachs, Andy, si è licenziata dal lavoro per cui "milioni di ragazze ucciderebbero" come assistente di Miranda Priestley, guru della moda internazionale. La sua vita è cambiata molto negli ultimi anni, e del terribile periodo a "Runway" non le rimangono che qualche incubo notturno e l'incontrollabile terrore di partecipare a serate mondane in cui potrebbe incontrare lei, il diavolo in persona. Tutto il resto, però, va a gonfie vele: la rivista di successo che ha fondato con Emily, l'antica rivale ora migliore amica e socia, e il matrimonio imminente con uno degli scapoli più ambiti della Grande Mela. Ma in fondo al cuore Andy lo sa: nessuno volta le spalle a Miranda Priestley e sopravvive indenne. La vendetta non si farà attendere ancora per molto.
Mia Recensione :
Sono passati 10 anni da " Il diavolo veste Prada " , e dieci anni fa avevamo lasciato la protagonista, Andrea, che dopo un anno di supplizio alle dipendenze della tremenda Miranda Priestley si era licenziata lasciandola da sola a Parigi alle sfilate.
Da allora le cose sono molto cambiate.

Passano dieci anni, Andrea nel mentre stringe i rapporti con Emily che era la sua superiore quando lavoravano da Miranda, e insieme a lei aprono una rivista di matrimoni dal successo intraprendente.
Nel mentre Andrea si è lasciata anni fa con il suo fidanzato di sempre Alex, e ora sta per sposare Max, rampollo di una famiglia ricca ma in decadenza, ovviamente un personaggio da Jet Set, e sarebbe tutto perfetto se la futura suocera non fosse così antipatica, ma in fondo non sarà lei a rovinare il tanto atteso matrimonio di Andrea.

Tutto procede per il meglio, Andrea in anni di lavoro alla nuova rivista e di interviste ai personaggi più famosi è sempre riuscita ad evitare la terribile Miranda, che ancora popola i suoi incubi, fino a quando non arriva una telefonata...
Sono quelli dell'impero editoriale della Priestley, Miranda è interessata alla rivista di Andrea ed Emily e la vuole acquisire.
Essere notati dall'impero di Miranda in persona è una grande soddisfazione, senza alcun dubbio, ma questo vorrebbe dire anche tornare a lavorare alle dipendenze di Miranda.
Andrea ha le idee ben chiare, non ha nessuna intenzione di tornare al servizio del diavolo in persona, ora poi che ha appena avuto una bambina . E non dimentichiamo che il solo sentire nominare il nome Miranda Priestley le fa venire voglia di scappare più lontano possibile.
Dall'altro verso invece Emily, che a suo tempo ha subito lo stesso trattamento di Andrea, non solo è onorata dell'interesse ma è anche favorevole all'acquisizione, credendo che in dieci anni Miranda sia cambiata e che il suo sogno di lavorare felicemente fianco a fianco con lei si stia davvero per realizzare.
A rendere la decisione ancora più difficile ad Andrea ci si mette pure suo marito Max, che da finanziatore ovviamente vede nell'acquisizione un grande vantaggio, ma non si rende conto che tutto quello che Andrea ha passato ritornerebbe.
Eppure lei aveva raccontato come era stato terribile quell'anno passato sotto le dipendenze di Miranda, ma lui non vuole capire, vede il vantaggio economico e poco altro.
Sarà davvero l'uomo della vita di Andrea? Se lo sta chiedendo anche lei.
Se la rivista verrà venduta all'impero del diavolo che veste firmato, lo saprete solo leggendo il libro, e anche se Andrea alla fine acconsentirà o meno a tale acquisizione. .
Per concludere direi che il libro è molto carino, come vi sarete accorti sono tornata alle letture leggere giusto per l'estate.
I vari capitoli sono ben scritti, e visto che sono passati molti anni dal primo libro, i passaggi in cui si riassumono i vari avvenimenti sono d'obbligo e per fortuna chiari, semplici e ben studiati.
Ammetto però che invece in tutta la lettura della storia ho trovato che ci fossero ritmi altalenanti. Spesso ci si trova ad avere un paio di capitoli su una situazione, e poi per altre si passano in un balzo mesi da un capito all'altro.
Per intenderci, in un capitolo Andrea scopre di essere incinta e in quello dopo ha partorito.
Capisco che il salto temporale è d'obbligo per procedere nello sviluppo della trama e per non fare diventare il libro noioso e soprattutto lunghissimo, ma alcune volte il salto è davvero troppo lungo a mio parere.
Nella media direi comunque che il libro si legge bene ed è molto carino, sicuramente lo consiglio a tutti quelli che a suo tempo hanno letto " Il Diavolo veste Prada" , ne vale davvero la pena !
Buona Lettura a Tutti !