martedì 11 luglio 2017

Melissa Hill " L' Albergo sulla Baia di Mulberry " - Recensione Libro

MELISSA HILL

L' ALBERGO
SULLA BAIA DI MULBERRY


 
 

Dati Generali Libro :
<a target="_blank" href="https://www.amazon.it/gp/product/8817093637/ref=as_li_tl?ie=UTF8&camp=3414&creative=21718&creativeASIN=8817093637&linkCode=as2&tag=matutteame-21&linkId=f6f9040610dccec5c46507adefdf1d5f">L'albergo sulla baia di Mulberry</a><img src="//ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=matutteame-21&l=am2&o=29&a=8817093637" width="1" height="1" border="0" alt="" style="border:none !important; margin:0px !important;" />

Genere : Narrativa Rosa
Listino : € 19,00
Ebook : € 9,99
Editore : Rizzoli
Data uscita : 09/03/2017
Pagine : 383










Descrizione :

Il Mulberry Hotel, sulla costa irlandese, era il cuore pulsante della cittadina di Mulberry Bay. Per anni è stata la famiglia Harte a gestirlo, e lì sono cresciute Eleanor, che ora vive a Londra, e Penny, che invece non se ne è mai andata. Sarà una tragedia famigliare a riportare Eleanor a casa, e quando capisce che l’albergo sta andando a rotoli, dovrà affrontare la reazione di Ned, il padre: non vuole abbandonare anche quel pezzo di storia, così come già ha dovuto rinunciare in passato alla sua collezione di vinili dei Beatles. E' per questo che Elle e Penny iniziano a darsi da fare per riportare a nuova vita quel luogo così amato. E per sanare le fratture che attraversano la famiglia Harte.



 
 
 
MIA RECENSIONE :

Coinvolgente.
 
Ho letto questo libro dopo avere attinto alla libreria di mia mamma, ma comunque conoscevo già l'autrice ed ho sempre apprezzato i suoi romanzi.
 
La storia è molto carina, dove il protagonista indiscusso è un grande albergo che sorge sulla baia di Mulberry.
 
L'albergo è li da generazioni e generazioni, e da sempre tutti i cittadini del paese hanno ricordi piacevoli legati a lui, come feste di matrimonio, battesimi, anniversari ed anche semplici ricorrenze felici, ma dopo tanti anni l'albergo ha perso il suo splendore.
 
Qui incontriamo Elle e Penny, che sono nate ed hanno sempre vissute nell'albergo che ora è di proprietà dei genitori, e del posto hanno solo ricordi felici.

Le due sorelle sono diverse tra di loro, e mentre Elle decide di intraprendere la carriera di architetto a Londra Penny rimane in paese ad aiutare i genitori nella conduzione dell'attività.
 
Tutto sembra andare per la sua strada, ma Elle riceve una chiamata, la madre Anna è morta e deve tornare a Mulberry.
 
Qui si scopre che negli ultimi anni l'albergo non era un'attività ma un vero e proprio debito, ma anche se cade letteralmente a pezzi è sempre stata la vita di Anna e contro ogni possibilità si potrebbe pensare di farlo tornare al suo antico splendore, ma la cosa chiede soldi ed il nuovo titolare della banca sembra essere un osso duro. Certo non ha fatto i conti con i cittadini di Mulberry.
 
Elle ci prova con tutte le sue forze a farsi venire delle idee, aiutata dalla sorella Penny, la sognatrice delle due, che però non ha mai spiccato il volo ed è sempre stata nella sicura cittadina, ed il padre Ned, taciturno e chiuso in se stesso, che si è sempre espresso con i testi delle canzoni dei suoi amati Beatles, e dopo la scomparsa della moglie si chiude ancora di più.
 
Le ragazze trovano dei validi alleati in Colin, uno scrittore inglese unico cliente dell'albergo, e Rob, che fortunatamente ha una ditta edile e gran parte dei lavori se li sobbarca lui, ma Rob è una presenza particolare, perché nonostante sia l'ex ragazzo di Elle lui è ancora innamorato di lei dopo tutto questo tempo, e si è avvicinato alla famiglia nonostante la sua mancanza fino a diventare come un figlio aggiunto.
 
Rob lavora sodo, lo deve ad Anna per averlo accolto come un figlio, ma nel mentre Penny sistemando le cose della madre trova i suoi diari e durante la lettura scopre che il padre, a fronte della sua nascita improvvisa, ha venduto la sua preziosa collezione dei dischi dei Beatles per fare fronte alle spese, e Penny decide che, se l'albergo non si può recuperare, almeno deve provare a rintracciare tutti i dischi della collezione, anche se l'impresa sembra davvero difficile.

Per fortuna ad aiutarla c'è Colin, che è sempre più vicino alla ragazza.
 
Se Penny sul fronte sentimentale sembra essere felice, lo stesso non si può dire di Elle, che nonostante gli anni passati appena si ritrova nella stessa stanza con Rob capisce che non lo ha mai dimenticato, ma ormai è troppo tardi perché i fraintendimenti sono stati davvero tanti.
 
Un ultimo disperato tentativo di salvare l'albergo viene anche dagli abitanti di Mulberry, tutti affezionati chi all'albergo e chi ad Anna, ma forse è troppo tardi, sia per l'albergo sia per la collezione di dischi dei Beatles.
 
Trovo che questo racconto sia scritto molto bene, chiaro e coinvolgente. Tutti i personaggi sono descritti con una loro personalità e carattere ben definito ed anche le ambientazioni sono molto dettagliate.
 
Sarà facile ritrovarsi immersi nell'ambiente dell'albergo con Elle e Penny, ed in sottofondo si sentiranno le canzoni dei Beatles, la giusta colonna sonora di tutta la lettura.
 
Consiglio questo libro perché l'ho trovato gradevole e coinvolgente, nulla di troppo pesante che si può tranquillamente leggere nel periodo estivo come in ogni altro periodo dell'anno per passare qualche ora nella baia di Mulberry.
 
Come sempre auguro a tutti voi una buona lettura e vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.