martedì 30 maggio 2017

Maggie Shipstead " Festa di Nozze " - Recensione Libro

MAGGIE SHIPSTEAD

FESTA DI NOZZE



 
 
 

Dati Generali Libro :
<a target="_blank" href="https://www.amazon.it/gp/product/8865592117/ref=as_li_tl?ie=UTF8&camp=3414&creative=21718&creativeASIN=8865592117&linkCode=as2&tag=matutteame-21&linkId=31b2e71e9df0595cbd6e521e4dba25e8">Festa di nozze</a><img src="//ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=matutteame-21&l=am2&o=29&a=8865592117" width="1" height="1" border="0" alt="" style="border:none !important; margin:0px !important;" />
 

Genere : Letteratura internazionale
Listino : € 17,00
Editore : Neri Pozza
Data uscita : 28/06/2012
Pagine : 320
EAN : 9788854505124




 

 
 
 
 
 
 
Descrizione :
 
A Waskeke, un’isola del New England, in cima a una collinetta erbosa, spicca una casa alta che parla di agi e sobrietà, di benessere e riserbo. E’ la casa di Winn van Meter dove, in un viavai di damigelle e di altre vestali, si sta per svolgere la festa di matrimonio di Daphne, la primogenita di Winn e Biddy. La dolce Daphne sta per sposare Greyson, l’affabile Greyson, già avviato sulla strada per guadagnare una fortuna. Winn dovrebbe perciò essere felice. Ma c’è qualcosa che l’angustia, qualcosa che gli dice che quella festa di nozze può anche trasformarsi in un disastro irrimediabile. Sarà forse la presenza alla cerimonia di Jack Fenn e di sua moglie Fee, ex fiamma di Winn? Quel Jack Fenn, membro della commissione d’ammissione del Pequod, il piú esclusivo club di golf di Waskeke che da anni lo tiene nella triste condizione di guest senza mai accoglierlo tra i suoi illustri soci? Oppure il pericolo per lui, Winn, rispettabile bostoniano nei suoi tardi cinquant’anni, è rappresentato da Agatha, la giovane damigella di Daphne, un autentico esemplare di bomba sexy dalle morbide curve e l’aria di incurante e consumato disordine coi suoi vestitini bordati di pizzo?
 
 
 
 
 
 
MIA RECENSIONE :
 
 
 
 
Geniale !
 
Ho scoperto questo libro dalla biblioteca di mia mamma, è lei quella dei libri cartacei e così ogni tanto attingo dalla sua collezione.
 
Ho pensato di leggerlo in cortile magari per passare un paio di ore spensierata, ed invece sono stata catturata da questo libro.
 
Si tratta dell'esordio di questa autrice, e se questi sono gli inizi, sono davvero curiosa di leggere qualcos'altro di suo, spero presto.
 
Tutta la narrazione si aggira intorno alla preparazione di un matrimonio, ma non verrà descritto il matrimonio in se, se non nelle ultime pagine, ma tutto quello che gira intorno ad una famiglia che si prepara ad un evento del genere, e vi assicuro che è davvero squisito come è stato narrato.
 
Veniamo ai personaggi, dove troviamo il padre della sposa, Winn, un uomo in teoria tutto d'un pezzo che deve avere sempre tutto sotto controllo, ma dal momento stesso in cui arriverà nella sua casa sull'isoletta di Waskeke dove sono insediate tutte le donne per prepararsi al matrimonio, non avrà proprio niente sotto controllo.
 
Winn si ritroverà incastrato nelle faccende preparatorie portate avanti dalla moglie Biddy aiutata dalla sorella Celeste, che non vi anticipo ma è un gran personaggio.

La sposa è la figlia maggiore Daphne, e sebbene dovrebbe essere la protagonista essendo la sposa in questo racconto ha un ruolo marginale, perché è il suo matrimonio ma l'autrice racconta cosa accade intorno a lei, e ho davvero apprezzato questa cosa.
 
Ad aiutare nei preparativi ci sono Livia, la sorella di Daphne, che esce da una brutta storia sentimentale che per lei non è ancora chiusa, e forse questo evento potrà aiutarla a buttarsi tutto alle spalle, ma non è facile se il suo ex ragazzo è anche lui sull'isola ed i genitori sono amici comuni di lunga data.

Ho amato il personaggio di Livia, ha davvero spessore con le sue certezze ed insicurezze, con il suo carattere fragile e forte allo stesso tempo.
 
Ci sono poi le damigelle, amiche di lunga data della sposa, che sono Dominique, Agatha e Piper. Dominique ha un carattere ben definito e nonostante non abbia ancora deciso qual è il suo posto nel mondo sa che appena lo scoprirà se lo prenderà, Agatha invece è la bella del gruppo, quella che fa girare la testa a tutti gli uomini, nessuno escluso, e metterà a dura prova il matrimonio di Winn. Infine c'è Piper, che sinceramente non ho capito bene come personaggio ma trovo che le sia stato relegato un ruolo marginale per fare funzionare i discorsi delle altre ragazze.
 
Tutto il racconto si svolge tra momenti vissuti da Winn, sia nel presente dove cerca disperatamente di farsi ammettere al golf club Pequod dove la decisione spetta ai Finn, genitori dell'ex di Livia, ed a ricordi passati dove i ruoli si invertono e Winn era in una confraternita dell'università, l' Ophidian, e doveva decidere per l'ammissione di Finn. Insomma i ruoli nel tempo si sono rivoltati, e non senza colpi di scena.
 
Ci sono momenti più leggeri, altri spassosi ed alcuni che fanno riflettere, ma sempre seguendo il filo logico del racconto da cui non ci si perderà mai.
 
Ho apprezzato molto l'ultimo racconto, quando Winn ballando con Livia si rende conto di chi è davvero sua figlia.

Altro capitolo che ho amato ha come protagonista un'aragosta, e mi raccomando di leggerlo perché è davvero spassoso.
 
Un libro che si fa amare e da cui non vorrete staccarvi, che si legge facilmente nonostante sia voluminoso ma le pagine sembreranno scorrere senza accorgervene.
 
Auguro a tutti voi una buona lettura, e come sempre vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.