martedì 17 maggio 2016

Sophie Nicholls " La Piccola Libreria del Destino " - Recensione Libro

SOPHIE NICHOLLS

LA PICCOLA LIBRERIA DEL DESTINO




Dati Generali Libro : <a rel="nofollow" href="http://www.amazon.it/gp/product/B01BGQHWX4/ref=as_li_qf_sp_asin_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=23322&creativeASIN=B01BGQHWX4&linkCode=as2&tag=matutteame-21">La piccola libreria del destino</a><img src="http://ir-it.amazon-adsystem.com/e/ir?t=matutteame-21&l=as2&o=29&a=B01BGQHWX4" width="1" height="1" border="0" alt="" style="border:none !important; margin:0px !important;" />

 Genere : Letteratura internazionale
Listino :  € 16,40
Ebook : € 3,99
Editore : Tre60
Data uscita : 03/03/2016
Pagine : 254
EAN : 9788867022472







 
 
 
 
 
Trama :
 
La libreria di Ella, a York, in Inghilterra, è piccola, ma accogliente. Un luogo in cui rifugiarsi e cercare riparo dalle tempeste della vita. Almeno finché Ella non comincia a fare strani, oscuri sogni e non scopre che sono identici a quelli della madre, trasferitasi in California, dove ha aperto una boutique di abiti vintage. Separate da un oceano, eppure unite da qualcosa d'invisibile e potentissimo, madre e figlia provano a dare un senso a quelle immagini che le tormentano e si convincono che esso si trovi nel passato: sia in quello che le circonda, fatto di pagine e di stoffe, sia nelle loro comuni, dolorose esperienze. Così si affidano al "Libro dei sogni di Miss Mary", un antico, prezioso diario, e alla saggezza della nonna di Ella, che arriva da molto lontano per aiutare la figlia e la nipote. Perché la strada del destino è spesso tortuosa, ma, quando incrocia quella della verità, rende la vita una pagina bianca su cui scrivere il proprio futuro.
 
 
 
 
Mia Recensione :
 
Chi mi conosce sa che se nel titolo di un libro leggo la parola "libreria" deve essere mio. E' un istinto irrefrenabile.
 
Premetto che per apprezzare questo racconto si deve avere la mente aperta, ma non troppo.

Se siete d'accordo che esiste un destino, che se capita qualcosa forse era scritto, oppure che se una persona vi piace o meno già a pelle alla prima impressione, allora potete tranquillamente apprezzare questo libro.
 
Qui si parla di Segnali e Sensazioni, e quindi di tutto quello che ha a che fare con la parte spirituale che è presente in ogni uno di noi.
 
La protagonista principale è Ella, la proprietaria di una piccola libreria, ma sopratutto ha il dono dei Segnali, ha imparato a riconoscerli e dargli ascolto, ma spesso si fa prendere la mano dal pessimismo, come ora che è convinta che il marito Billy la tradisca, perché lo trova misterioso e distante ultimamente.
 
Nella libreria incontra un altro personaggio importante, Bryany, che per anni ha sempre pensato di essere pazza, quando invece anche lei è una di quelle persone più sensibili delle altre ai segnali e alle premonizioni.
 
Grazie a questo incontro Bryony si appassiona al libro dei sogni di Miss Mary, un libro intrigante con tanti rimedi naturali per le cure del corpo e dell'anima.
 
Le due donne iniziano a cercare la casa dove secoli fa ha vissuto Miss Mary, e saranno aiutate da altri due personaggi pittoreschi, parenti di Ella, la madre Fabia e la nonna Madaar.
 
Anche loro due sono sensibili ai segnali, ma in modo diverso. Fabia sente le sensazioni attraverso i tessuti, e Madaar è colei che ha insegnato tutto alla figlia adottiva.
 
I segnali sono forti, ma spesso contraddittori, ma le donne riusciranno a districarsi tra i falsi indizi e trovare le risposte che cercano per risolvere i loro problemi personali e la loro vita incasinata, ma non senza un aiuto speciale.
 
Madaar vive a Teran dove ha praticato per tutta la vita assieme alla sorella l'interpretazione e lo sviluppo dei vari segnali, e sarà una grande piccola magia a mettere in fila tutte le informazioni.
 
Grazie ai sogni rivelatori delle ragazze, ogni una di loro prenderà strade diverse, che le porterà a scoprire cosa vogliono veramente.
 
Concludo con il dire che il libro è scritto bene, coinvolgente e dettagliato. Tutti i personaggi hanno una loro personalità ben definita ed è facile immedesimarsi con le loro vite.
 
Non mi resta che augurare a tutti voi una Buona Lettura, e io vi do appuntamento alla prossima recensione librosa.