martedì 17 novembre 2015

Alessandra Monasta " La Cacciatrice di Bugie " - Recensione Libro

ALESSANDRA MONASTA

LA CACCIATRICE DI BUGIE



Dati Generali Libro :

 Genere : letteratura italiana
Listino : € 14,90
Editore : Longanesi
Data uscita : 08/10/2015
Pagine : 320


 
 
 
Trama :
 
Alessandra fa un lavoro che la mette a contatto con i fatti di cronaca criminale più clamorosi del nostro paese: è perito fonico per i principali tribunali e procure in Italia. Ma cosa vuol dire esattamente? Vuol dire che Alessandra ha un orecchio assoluto per la verità e soprattutto per la menzogna. Su giornali e telegiornali si parla quasi ogni giorno di "intercettazioni", ma non ci fermiamo mai a pensare come avvengano in concreto. Facile pensare che le intercettazioni vengano semplicemente trascritte... ma non è così. È un lavoro molto più complesso, delicato e appassionante. Occorre ascoltare le voci. Identificarle. Riconoscere il variare delle emozioni e annotarlo. Capire chi dice la verità e quando... E soprattutto saper determinare chi mente. Per una persona come Alessandra stare dalla parte della giustizia e della verità vuol dire essere un'abile "cacciatrice di bugie". Saper stanare la menzogna nascosta dietro un velo di falsa sincerità. Ma convivere con questo talento non è semplice. Accanto alla crescita professionale, grazie al suo talento, Alessandra deve anche affrontare una crescita personale che spesso è messa a dura prova proprio da quel talento, che le rende difficile convivere anche con la più piccola, e magari benintenzionata, bugia.
 
 
 
 
 
Mia Recensione :
 
Prima di iniziare la recensione premetto che mi sono fatta attrarre da questo libro non solo dal titolo intrigante, ma anche dalla trama.
 
Una volta iniziata la lettura ho però capito che si tratta di ben altro.
 
Non sconsiglio la lettura, anzi il racconto è ben descritto e la narrazione chiara, ma non è affatto il romanzo che ci si aspetta.


L'autrice, che è anche la protagonista del libro, svolge il lavoro di perito fonico per la procura di Firenze, e nella sua carriera gli sono capitati anche casi importati e dal forte impatto mediatico.
 
Il lavoro di fonico è abbastanza complesso, in quanto si devono ascoltare tutte le intercettazioni telefoniche o ambientali, e riuscire a catturare le sfumature di voci ed i dettagli che possono fare incriminare oppure assolvere un sospettato.

Non sempre si riesce ad ascoltare una confessione in piena regola, ed allora serve molta empatia e tanta capacità di svolgere il proprio lavoro per riconoscere quel piccolo dettaglio che fa la differenza.
 
Questo libro racconta proprio questo, il lavoro del fonico forense.
 
Tutti i capitoli sono diversi casi che la protagonista ha seguito, raccontando non solo la parte delle intercettazioni ma anche come si svolge la sua vita, quasi fosse un diario ben dettagliato.
 
Le parti personali che vengono aggiunte alla narrazione rendono la lettura interessante e coinvolgente, facendo conoscere una parte di quelle persone che lavorano nell'ombra per dare supporto alle indagini di polizia.
 
Sicuramente un libro che piacerà agli amanti del genere giallo, carino anche come narrazione.
 
Ripeto, mi aspettavo un libro completamente diverso, ma questo non toglie che sia davvero carino e ben scritto.
 
Se lo leggerete, mi piacerebbe conoscere il vostro parere in merito.
 
Io come sempre vi auguro una Buona Lettura, e vi do appuntamento alla prossima recensione librosa :)