martedì 14 maggio 2013

# Bacheca Pelosa # Shiseido: stop ai test sugli animali [OIPA]

Shiseido: Stop ai test sugli animali



Il 28 febbraio 2013 Shiseido, la maggiore azienda cosmetica giapponese, ha annunciato lo stop dei test sugli animali per i cosmetici e i prodotti semi-farmaceutici, inclusi i test commissionati a terzi.

Il divieto entrerà in vigore ad aprile 2013.

Dal 2009 la lega membro OIPA JAVA (Japan Anti-Vivisection Association) ha lanciato la campagna "Salva i conigli! Protesta contro i test per i cosmetici" raccogliendo firme contro Shiseido e chiedendo lo stop dei test sugli animali e l'introduzione di metodi alternativi.

Inizialmente la compagnia ha mostrato indifferenza, ma grazie alle pressioni delle associazioni animaliste come JAVA, degli attivisti e dei consumatori, Shiseido ha organizzato cinque incontri interni tra giugno 2011 e gennaio di quest'anno per discutere ed esaminare la questione.

L'azienda ha quindi dichiarato che garantirà la sicurezza dei prodotti attraverso dati ottenuti da test già effettuati, test in vitro e test finali sugli umani. Inoltre, la compagnia ha riferito che, in accordo con la direttiva dell'Unione Europea, relativa ai test cosmetici, non eseguiva più test sugli animali già dal marzo 2011.

Esiste tuttavia un'eccezione: il divieto non sarà applicato nel raro caso in cui non esista alcuna alternativa per garantire la sicurezza dei prodotti.

Inoltre, i prodotti esportati verso la Cina continueranno a essere testati sugli animali come richiede il paese.

L'OIPA è soddisfatta dell'importante decisione presa da Shiseido, (e anche noi), ottenuta grazie all'impegno e alla pressione di JAVA e, continuerà a supportare le campagne dell'associazione contro le altre maggiori aziende di cosmetici giapponesi.



Nota della Blogger:
 
Questo articolo è stato interamente preso dalla rivista specialista Oipa Organizzazione Internazionale Protezione Animali.
Ho scelto di riportarvelo per dargli maggiore visibilità, a voi che non seguite le testate specializzate ma, con somma soddisfazione, seguite il mio canale.

Se l'articolo vi ha colpito, interessato, se ha suscitato in voi qualche emozione, vi invito a scoprire
l' Organizzazione OIPA Italia Onlus  e le loro battaglie www.oipa.org/italia