domenica 20 novembre 2011

Un pò di Hair Trend

Spulciando in giro, tra riviste e sfilate, ho studiato un pò le varie pettinature che vanno di moda questo inverno.

Belle, sicuramente molto belle, ma ammetto che sono molto difficili da realizzare!
Non so voi, ma il mio tempo e soprattutto la mia "esperienza" non mi permettono di ottenere un risultato simile.

Per questo, chiacchierando con un'amica parucchiera, ho buttato giù un pò di dritte easy, per avere i capelli alla moda, senza seguire alla lettera la moda.

Che ne dite, interessa anche a voi? Conoscendovi, dico di si! Per questo apro il mio blocco degli appunti e ve le scrivo!


I trend, per quanto riguardano capelli ed acconciature di questa stagione, finalmente accontentano un pò tutti i gusti. Dal capello cortissimo alle chiome più folte.
Che amiate il corto o il lungo, avrete modo di sfoggiare tagli trendissimi e decisamente interessanti.

Se volete osare un look corto, dall'appeal maschile, è il momento di farlo!
Infatti si spazia dal più classico taglio alla maschietta al caschetto anni 20, mentre alcuni hair stylist reinterpretano il caschetto, creando una testa dallo stile "vedo non vedo".
A confermare un trend che già sembrava un pò avere preso piede, possiamo vedere tagli metà corti e metà lunghi, quasi rasato da un lato, ma con la frangia abbastanza lunga sulla fronte.
Per quel che riguarda i capelli cortissimi, è emersa una nuova evidente variante che prevede una leggera cresta (ma quasi impercettibile) nella parte centrale del capo.
Se preferite uno stile più irriverente arricciate prima i capelli, poi tirateli indietro per un look che rievoca il sapore rock, ma in chiave moderna e chic!


Per le mezze lunghezze, tagli caratterizzati dalle forme "pagoda" con frangia lunga a filo degli occhi e tagli dove vengono messe in risalto le mezze lunghezze con rigorosi tagli asimmetrici.
Sono tagli che a seconda dello styling possono essere mossi o lisci, con le ciocche che saranno lievemente sfilate sulle lunghezze con un ciuffo evidente e ondulato lasciato cadere ampiamente sugli occhi.
Il colore scelto è quello dell'oro, sinonimo di energia.


Il capello lungo torna nelle sue innumerevoli varianti. Avremo capelli lunghi e liscissimi in stile hippy oppure con onde leggere a livello delle punte.
Torna nuovamente il trend della frangia dritta e pesante con il capello lungo.
In alternativa, potreste portare i capelli sempre extra long con la riga spostata quasi in maniera esagerata sul lato.
Piccola nota di colore, per questa stagione tornano di moda i capelli cotonati o ispirati a tagli anni 50 e 60.
Inoltre, il lungo è possibile personalizzarlo con una miriade di accessori, dal foulard fino al cappello, al fiocco fino alla mini-bombetta con velo, dal basco allo stile più sbarazzino con il berretto.
Non manca poi lo stile naturale, con scriminature al centro o un'acconciatura più strutturata con il ciuffo che arriva a coprire una parte del volto.


Arriviamo a parlare dei capelli raccolti, dove persiste la treccia, uno dei must della primavera 2011.
Si va dalla declinazione più chic a quella ribelle.
Un'acconciatura molto particolare è il "collo di cigno", la cui idea parte da una lunga treccia leggera, rotta e spettinata che richiama la purezza e l'eleganza. Nella parte davanti i capelli sono delicati e vaporosi con ciocche lasciate libere, che esprimono freschezza e leggerezza.
Intamontabile è infine lo chignon, che sta bene a tutte ed è indicato sia in occasioni eleganti che più casual.
Un'altra evergreen è la coda, sia alta che bassa. Sono proprio i capelli raccolti ad essere una tendenza glamour e molto chic. Basterà un dettaglio particolare e un trucco adatto a rendere il tutto "meno pesante".

Infine, non mancano le idee decisamente più stravaganti per il colore. Fluo, castano scuro e molto biondo con riflessi tendenti al miele.
In ogni caso, i colori saranno molto decisi.



Per questo articolo, ringrazio Bellezza & Benessere, senza il cui aiuto molti termini per me erano proprio sconosciuti. Eventuali errori di descrizione sono invece completamente di mia responsabilità.